Come far ricrescere i capelli in due settimane con il bicarbonato di sodio

Come far ricrescere i capelli in due settimane con il bicarbonato di sodio

Mancanza di lucentezza, eccesso di sebo, caduta dei capelli… Molti inconvenienti influiscono sulla qualità della nostra fibra capillare e quindi rallentano la crescita dei capelli. Per rimediare a questo, non è necessario investire in prodotti enormi. Alcuni consigli naturali sono ideali per detergere il cuoio capelluto e favorire la crescita.

Economico e facile da usare, il bicarbonato di sodio è un ingrediente ecologico che si inserisce perfettamente nella nostra vita quotidiana. Le sue proprietà detergenti, sbiancanti, antibatteriche e deodoranti ne fanno un prodotto che trova largo impiego in casa . Ma oggi questa polvere bianca ha preso un posto importante anche nei prodotti di bellezza. E per una buona ragione, il bicarbonato di sodio viene utilizzato nella cura cosmetica della pelle e dei capelli. Se stai cercando una routine per capelli per nutrire i capelli, renderli lucenti e accelerarne la crescita, scopri uno shampoo al bicarbonato di sodio facile da preparare a casa.

Una ricetta shampoo ricostituente per accelerare la crescita dei capelli

Che tu abbia i capelli ricci, crespi o lisci, puoi scegliere di nutrirli e idratarli con cosmetici di qualità. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antisettiche, il bicarbonato di sodio è un ottimo shampoo in grado di agire direttamente sul cuoio capelluto per purificarlo e liberarlo dalle impurità. Abbinato all’olio di ricino, ottimo per stimolare la microcircolazione e la crescita dei capelli, favorisce la crescita dei capelli in modo naturale e senza danneggiarli. Se sogni di avere una criniera lunga, questo prodotto extra morbido fa per te. Senza ulteriori indugi, ecco la ricetta anticaduta del bicarbonato di sodio:

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 3 volumi d’acqua
  • Da 10 a 15 gocce di olio di ricino

Preparazione:

Per impostare questo rituale di bellezza, iniziate diluendo il bicarbonato in acqua, quindi aggiungete l’olio di ricino e mescolate intensamente fino ad ottenere una preparazione omogenea. Applicare lo shampoo sui capelli bagnati. Distribuire il composto uniformemente su tutte le lunghezze, massaggiando sul cuoio capelluto, quindi lasciare agire per 3 minuti. Quindi risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. Questo rimedio ti permetterà di stimolare la ricrescita dei tuoi capelli eliminando i residui di prodotto e regolando l’eccesso di sebo per farli brillare. Inoltre, svolge un’azione antiforfora e aiuta a trattare i capelli secchi, sfibrati e indeboliti.

Piccolo consiglio per capelli più setosi

Per capelli lisci e lucenti, mescola un cucchiaio di aceto di mele con alcune gocce di olio essenziale di Ylang-Ylang. Questa miscela avrà l’effetto di un balsamo e ti aiuterà a districare i capelli. Diluire il composto in un bicchiere d’acqua abbondante e applicare sulle lunghezze. Lasciare in posa per 5 minuti, quindi risciacquare i capelli. L’aceto nutre intensamente i capelli e dona loro una lucentezza ottimale.

Il bicarbonato di sodio, un alleato salutare per i capelli

Ottimo detergente, il bicarbonato di sodio è un ottimo prodotto da usare regolarmente. Se hai i capelli grassi, sappi che il bicarbonato di sodio può combattere l’eccesso di sebo responsabile di questo fenomeno. Inoltre, aiuta a ridurre le impurità e a proteggere il cuoio capelluto dalle aggressioni esterne. Calcare, inquinamento, silicone o anche i parabeni presenti nella maggior parte degli shampoo sono tutti fattori che attaccano i capelli e finiscono per danneggiarli. Grazie alle sue proprietà purificanti, il bicarbonato di sodio è uno shampoo delicato che può essere utilizzato una volta alla settimana.È preferibile, infatti, distanziare i lavaggi per non indebolirli. Naturale, questo prodotto è ecologico e molto economico. Tanti motivi che dovrebbero incoraggiare più di uno a optare per il suo utilizzo.

Attenzione: il bicarbonato di sodio non deve essere usato più di due volte a settimana sui capelli. Applicato in eccesso, questo prodotto può indebolire i capelli. Inoltre, se hai i capelli colorati o con mèches, è meglio astenersi dall’utilizzare questo prodotto. Può danneggiare il tuo colore e danneggiare i tuoi capelli.

Quali sono le cause della caduta dei capelli?

Chi soffre di caduta dei capelli è spesso sottoposto a un inconveniente quotidiano: trovare capelli sul letto, sotto la doccia e in tutta la casa. Fonte di complessi, la caduta dei capelli, che si chiama alopecia, può essere dovuta a diversi motivi:

– Lo stress

Lo stress può essere un nemico della salute . Spesso, un forte stress fa sì che le ghiandole surrenali producano più ormoni androgeni che alla fine compromettono il funzionamento del follicolo. Si ritiene che lo stress quotidiano possa avere effetti dannosi a lungo termine e causare una progressiva caduta dei capelli, mentre lo stress improvviso può causare una caduta significativa dei capelli in pochi mesi.

– Ormoni

Spesso dopo la menopausa o il parto, i capelli iniziano a cadere sempre di più. Inoltre, la terapia contraccettiva o sostitutiva o un disturbo della ghiandola tiroidea possono causare alopecia.

– Ereditarietà

Causa principale della caduta dei capelli, l’alopecia androgenetica è il nome dato a questa caduta dei capelli che è ereditaria. I follicoli piliferi ereditano la sensibilità a causa dell’azione del testosterone e di un enzima noto come 5a-reduttasi. Questa combinazione genera un nuovo ormone, il DHT, che provoca un ciclo di crescita dei capelli interrotto. I capelli crescono più velocemente ma alla fine scompaiono.

– Chemioterapia

La chemioterapia può causare la caduta dei capelli in alcune persone. Tuttavia, questo fenomeno dipenderà fortemente dal protocollo utilizzato e dalla sensibilità della persona alle tossine.

– Carenze dietetiche

A volte le carenze nutrizionali portano alla caduta dei capelli. In genere è la carenza di ferro a causare una caduta notevole. Le donne hanno maggiori probabilità di essere colpite da questa carenza a causa della significativa perdita di ferro che si verifica durante le mestruazioni.

– Alopecia areata

L’alopecia areata è una malattia autoimmune che si manifesta improvvisamente. Provoca una o più chiazze rotonde e ristagna la crescita dei capelli.

Come prendersi cura dei propri capelli quotidianamente?

Per mantenere i tuoi capelli, devi adottare quotidianamente i giusti riflessi. Levigature ripetitive, colorazioni e aggressioni esterne finiscono per degradarne la qualità, soprattutto se non vengono intraprese le azioni giuste. Ecco alcuni consigli da seguire per avere dei bei capelli:

Scegli prodotti per capelli naturali

Alcuni shampoo sono pieni di sostanze chimiche che, nel tempo, possono portare a capelli opachi e fragili. Il silicone è una delle sostanze che si trovano frequentemente in questi prodotti cosmetici e che può indebolire i capelli o causare la caduta dei capelli. In questo senso, si consiglia vivamente di scegliere prodotti di origine biologica, il più naturali possibile.

Scegli uno shampoo adatto ai tuoi capelli

Se i tuoi capelli sono normali, devi solo lavarli con un prodotto biologico per prendertene cura. Tuttavia, se hai i capelli secchi o danneggiati, dovresti preferire uno shampoo nutriente che li idrati intensamente. Puoi fare shampoo sontuosi a base di olio di avocado, burro di karité o persino olio di cocco. Per le persone con capelli grassi, uno shampoo biologico a base di olio di cocco o argilla verde può essere efficace nel purificare il cuoio capelluto. Per le persone che hanno i capelli ribelli e difficili da districare, potrebbe essere opportuno scegliere uno shampoo a base di miele.

Lavare in acqua tiepida o fredda

Molte persone si lavano con acqua calda e non sono consapevoli dell’impatto che ha sui loro capelli. Infatti, per prendersi cura del capello e migliorarne la qualità, si consiglia di utilizzare acqua tiepida o anche fredda durante il lavaggio.

Massaggiare il cuoio capelluto per stimolare la microcircolazione

Per stimolare la crescita dei capelli e rivitalizzarne le radici, si consiglia di massaggiare il cuoio capelluto una o due volte alla settimana. Tuttavia, questo gesto è sconsigliato in caso di irritazione.

Sciacquare e asciugare i capelli correttamente

È fondamentale risciacquare bene i capelli in modo che non ci sia più shampoo durante l’asciugatura. In effetti, i prodotti per capelli lasciati sui capelli possono farli sembrare unti e opachi. Assicurati di risciacquare i capelli fino a quando l’acqua che fuoriesce non diventa chiara. Inoltre, prima di passare alla fase del phon, è consigliabile strizzare i capelli con un asciugamano. Quindi, asciugali con il dispositivo dalla radice alle punte. Infine, applica un siero senza parabeni e siliconi per proteggere i capelli dalle aggressioni esterne.

Avere uno stile di vita sano

Alcune persone tendono a lavarsi i capelli ogni giorno. Questa abitudine provoca un indebolimento della fibra capillare. Pertanto, gli specialisti raccomandano di lavare i capelli non più di due volte a settimana. Per avere uno stile di vita sano e prendersi cura dei propri capelli, si consiglia inoltre di non fumare e di favorire una dieta equilibrata ricca di oligoelementi come ferro e calcio.

Fai bagni d’olio

Includi i bagni d’olio nella tua routine per capelli. Puoi optare per l’ argan, il cocco o anche l’olio d’oliva. Applicare l’olio dalla radice alle punte e lasciare agire per alcune ore prima del lavaggio. Se i tuoi capelli sono grassi, applica l’olio solo sulle lunghezze. Inoltre, se hai i capelli danneggiati, bagnali prima di applicare la crema idratante, quindi copri i capelli con un asciugamano caldo e lascia agire la soluzione. Infine risciacquare con acqua pulita per rimuovere efficacemente il prodotto e lavare i capelli con uno shampoo delicato.

Hit enter to search or ESC to close.