Tutti noi abbiamo dei capi bianchi che, dopo qualche uso, ingialliscono perdendo il loro bellissimo colore originale. Molte volte le macchie gialle sembrano impossibili da togliere, e finiamo con l’usare la candeggina oppure gettare via il capo.

La candeggina, così come altri prodotti chimici per sbiancare, sono tossici per la nostra salute e dannosi per l’ambiente. Quando la usiamo sui nostri capi, anche se indossiamo la mascherina e i guanti, finisce con l’entrare in contatto con la pelle attraverso il capo che indossiamo.

Di seguito ti suggeriamo dei metodi per sbiancare il bucato senza ricorrere alla candeggina ed eliminare le fastidiose macchie gialle.

Azione profonda sul tessuto. Inumidisci il capo. In un secchio mescola il bicarbonato con un po’ di detersivo liquido  per bucato e acqua. Immergi il capo nella soluzione per circa 20 minuti. Successivamente strofina il capo, facendo molta attenzione a non danneggiarlo. Infine, risciacqua con abbondante acqua.

Sbiancante naturale. Mescola 150 ml di aceto bianco con la stessa quantità di detersivo per bucato. Lava il bucato normalmente. Se il capo ha delle macchie gialle sotto le ascelle o sul colletto, applica l’aceto direttamente sulle macchie circa 10 minuti prima di lavare il capo.

Trucco con limoni. Porta ad ebollizione un litro d’acqua, poi aggiungi il succo di due limoni. Immergi il capo per 30 minuti nella soluzione, e strofina sulle macchie. Infine, lava il capo normalmente.