Dall’essere un ingrediente fondamentale per la preparazione di pizza, pane e focaccia, il lievito di birra sta diventando un ingrediente importante anche in cosmetica.

 

Molte creme e maschere commerciali stanno includendo il lievito nelle loro formule per via delle sue meravigliose proprietà rivitalizzanti e rassodanti per la pelle. Il lievito di birra aiuta anche a migliorare l’idratazione della pelle e a alleviare le infiammazioni.

Questo ingrediente naturale aiuta anche a proteggere la pelle dai danni dei radicali liberi, eliminando rughe e macchie delle pelle già dopo pochissime applicazioni.

Maschera di lievito di birra per ringiovanire la pelle

Seppur semplice nella preparazione, questa maschera è molto efficace contro rughe e macchie della pelle. Preparala mescolando un cucchiaio di yogurt con mezzo cucchiaio di lievito di birra fino ad ottenere un composto omogeneo.

Applica la maschera sul viso e falla asciugare per 30 minuti, dopodiché risciacqua con abbondante acqua tiepida e applica una crema idratante.

Maschera nutriente di lievito contro la pelle secca

Se hai la pelle secca, il lievito di birra può essere di grande aiuto. Abbinandolo al miele si può ottenere un’efficace maschera che idrata e nutre la pelle a fondo.

Mescola mezzo cucchiaino di lievito di birra con un cucchiaio di latte e un cucchiaino di miele. Una volta ottenuto un composto omogeneo, applicalo sul viso effettuando dei massaggi con le dita e attendi 20 minuti. Risciacqua il viso con acqua tiepida.

Maschera di lievito per le pelli grasse

Se l’eccesso di olio della pelle blocca i pori può aprire la strada ai fastidiosissimi punti neri. Se applicato con regolarità, il lievito di birra può regolare i livelli di olio e alleviare l’acne.

Mescola 1 cucchiaio di lievito di birra con 10 gocce di succo di limone appena spremuto. Applica sul viso per circa 15 minuti, poi risciacqua prima con acqua tiepida e poi con acqua calda.

Puoi usare le maschere viso a base di lievito due volte a settimana per il primo mese, per poi applicarle una volta ogni 10 giorni nei mesi successivi.