Il metodo Konmari è uno dei più noti al mondo per mettere in ordine tutta casa. Ideato da Marie Kondo, questo efficace metodo darà armonia ed equilibrio alle nostre case, senza dover faticare tanto.

 

Se non hai molto tempo a disposizione per mettere in ordine l’armadio, hai la sensazione di avere troppi vestiti ma mai nulla da mettere, mettere in ordine può essere una faccenda alquanto complicata. Il metodo Konmari di Marie Kondo serve proprio a mettere ordine, partendo da una base molto semplice: “tieni solo ciò che ti rende felice“.

Marie Kondo è una nota scrittrice che ha realizzato quattro libri interamente dedicati all’arte di mettere in ordine. Il suo metodo è stato descritto nel suo libro “La magia dell’ordine”, divenuto subito un bestseller.

Secondo Marie Kondo bisogna conservare solo gli oggetti che servono e la cui utilità ci dia un barlume di felicità. Tutto ciò che, al contrario, non ci serve e non usiamo, va lasciato andare con gratitudine. Una buona filosofia che può essere messa in pratica come segue.

I punti chiave del metodo Konmari

Quando?

Prima di iniziare a mettere in ordine, è importante scegliere il momento ideale per farlo. Secondo Marie, è bene cominciare la mattina presto, per avere più energie e una maggiore capacità di concentrazione.

Ricorda che è importante non lasciare nulla a metà. Se si inizia ad riordinare l’armadio, bisogna finire lo stesso giorno.

Dove?

È importante mettere in ordine in un ambiente rilassato, senza rumori o musica. I rumori, secondo Marie Kondo, fanno perdere concentrazione e allungano la durata delle faccende domestiche.

In quale ordine?

Per quanto riguarda l’ordine da seguire, il metodo Konmari si basa sulle categorie. Si comincia dai vestiti per poi passare ai libri, ai documenti, agli oggetti e, infine, agli oggetti sentimentali. Questo ordine è graduale e va dalla difficoltà minore alla maggiore.

Come mettere in ordine i vestiti con il metodo Konmari

  1. Non accumulare troppi vestiti. Afferra un capo con le mani, osservalo e pensa se la sua utilità ti rende davvero felice. Non conservare i vestiti solo perché ti dispiace gettarli via, riciclarli o donarli.
  2. Ordina tutto per categorie. Secondo il metodo Konmari, è meglio avere tutto sott’occhio. Appendi solo i vestiti che devono essere appesi, come camicie, giacche o vestiti di seta. Avere tutto a portata di mano ci permette di usare i capi più frequentemente. Metti i vestiti più lunghi e pesanti a sinistra, quelli più leggeri a destra. Metti i colori chiari davanti a quelli scuri.
  3. Piega i vestiti per guadagnare spazio. Secondo Marie Kondo, in un armadio davvero equilibrato bisogna piegare i vestiti nel modo giusto. Piega i vestiti in modo tale da poterli conservare in modo verticale, per avere più spazio e più capi in vista.

Mettere in ordine i libri

Il metodo è simile a quello dei vestiti. Prendi ciascun libro con le mani e chiedi a te stesso se ti rende felice. Immagina quanto sia bello avere solo dei libri che ti appassionano.

Secondo Marie Kondo, la quantità di libri ideale è 30. Conserva solo quelli la cui lettura ti ha reso felice.

Se hai dei libri che non hai mai letto, prova a leggerli e se non ci riesci donali o vendili. Il libro è destinato ad un’altra persona che lo apprezza.