Ti sarà sicuramente capitato di comprare degli asciugamani morbidissimi, portarli a casa, lavarli qualche volta, per poi ritrovarti con dei capi che hanno una ruvidità paragonabile a quella di una grattugia. In questo articolo ti spiegheremo come lavare gli asciugamani per averli sempre morbidi e mai ruvidi.

 

Gli asciugamani sono quasi sempre umidi, caldi e impregnati d’acqua, convertendosi in un contesto perfetto per la proliferazione di germi, batteri, virus e muffa. È per questo che è importante lavare a cambiare gli asciugamani almeno una volta a settimana.

Secondo uno studio pubblicato dall’Università dell’Arizona (Stati Uniti), circa il 90% degli asciugamani contengono batteri coliformi. Ciò vuol dire che ogni volta che ti asciughi, metti le mani nelle mani o nel viso dei batteri fecali.

Per avere degli asciugamani morbidi non basta mettere l’ammorbidente. Anzi, questo prodotto ha addirittura un effetto controproducente, in quanto crea uno strato che riduce l’assorbimento dell’umidità, rendendo l’asciugamano meno efficace.

Gli ingredienti giusti per lavare gli asciugamani e non renderli duri sono aceto e bicarbonato di sodio.

Entrambi gli ingredienti neutralizzano i cattivi odori e rendono gli asciugamani morbidissimi. L’aceto evita che i sali minerali, che rendono gli asciugamani duri e morbidi, si accumulino in essi.

Fai un lavaggio con acqua fredda. Poi versa 100 ml di aceto bianco e il succo di 3 limoni in un contenitore, mescolando bene.

Versa questa soluzione nel cestello dell’ammorbidente della lavatrice ed effettua un altro lavaggio. In alternativa, puoi immergere gli asciugamani in un secchio pieno di acqua e della soluzione sopra descritta per circa un’ora.

Ricorda di usare poco detersivo per lavare gli asciugamani , evitare di usare ammorbidente e candeggina. Scuoti gli asciugamani e stendili, ma senza metterli alla luce diretta del sole.